Arena di Verona, Sophia Loren madrina per i 100 anni dell’Opera Festival

La celebre attrice italiana Sofia Loren

L’Aida di Giuseppe Verdi aprirà venerdì 16 giugno la centesima edizione dell’Arena di Verona Opera Festival che sarà trasmessa in diretta in mondovisione su Rai1 ed avrà una madrina di eccezione: la celebre attrice italiana Sophia Loren. “L’icona che più di tutte dà il senso dell’Italia nel mondo, sarà con noi. L’abbiamo invitata ed ha appena confermato la sua presenza” annuncia, presentando l’evento, il sottosegretario Gianmarco Mazzi promettendo per l’evento ospiti d’eccezione.

Aida opera simbolo dell’Arena dal 1913

Con la star Anna Netrebko nel ruolo della protagonista, affiancata dal tenore Yusif Eyvazov nei panni di Radamès, diretti dalla bacchetta di Marco Armiliato, il nuovo allestimento dell’Aida sarà molto tecnologico con piramidi trasparenti e architetture di luci, anche per lasciare spazio alla magnificenza dell’anfiteatro.

L’evento sarà condotto da Milly Carlucci, con la partecipazione straordinaria di Alberto Angela e Luca Zingaretti. La regia del capolavoro verdiano, opera simbolo dell’Arena fin dalla fondazione del Festival nel 1913, è affidata a Stefano Poda che debutta in Arena firmando anche scene, costumi, luci e coreografie.

Archeologia e bel canto

Sarà l’occasione per mettere “al centro, e fondere, due eccellenze della nostra nazione: l’archeologia e il bel canto si uniscono e si sposano insieme” in uno dei luoghi che meglio raccontano “l’unicità dell’Italia” in termini di “varietà e molteplicità” nell’offerta culturale, osserva il ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano.

“L’Italia celebra questo centenario nel segno dell’incoraggiamento: vogliamo creare una serata che dia orgoglio all’arte per cui siamo noti in tutto il mondo. La mondovisione va in questa direzione e noi la stiamo promuovendo anche attraverso le nostre ambasciate” assicura Gianmarco Mazzi, presentando l’evento con il presidente della Fondazione Arena di Verona, Damiano Tommasi; la sovrintendente della Fondazione, Cecilia Gasdia; la direttrice di Rai Cultura, Silvia Calandrelli e la conduttrice Milly Carlucci.

Sorvolo acrobatico

La première sarà anche preceduta da uno spettacolare sorvolo dell’anfiteatro scaligero da parte della Pattuglia Acrobatica Nazionale dell’Aeronautica Militare. Insomma, assicura Milly Carlucci, “sarà un evento storico, uno di quegli avvenimenti che si iscriveranno nella storia della Musica e che ti da il senso della bellezza in cui siamo immersi in Italia”.