Giacomo Giorgio di Mare Fuori a Etna Comics 2023: «Ciro Ricci nella quarta stagione ci sarà come ricordo»

Super accoglienza nell’area Movie di Etna Comics 2023 per Giacomo Giorgio, il Ciro Ricci di “Mare fuori”, fortunata serie tv di Rai 1.

Il giovane attore racconta la sua storia attraverso immagini impresse nella sua memoria, fonte di ispirazione per il suo percorso artistico, come la messa in scena di “Miseria e nobiltà” sognando fin da bambino di voler fare l’attore. Inizia poi a recitare con una compagnia teatrale di Napoli nel ruolo di Pulcinella: “Ero terrorizzato, non riuscivo a parlare, ma è stata comunque un’emozione che non dimenticherò mai”.

L’impersonificazione di Ciro è nata dopo un attento studio del metodo di Stanislavskij, affermando che: “Il metodo non porta alla verità, non ci si può cancellare per un personaggio, ma ci si può avvicinare il più possibile. È una tecnica emotiva con cui puoi creare un legame con il tuo personaggio”. L’atteggiamento da “pantera nera”, il look e lo stile di Ciro Ricci sono il risultato di un’accurata selezione di elementi che rivelano il grande talento recitativo di Giacomo Giorgio, come dimostra l’improvvisazione di una delle celebri battute in cui incita il Chiattillo fumare.

Nonostante il successo ottenuto grazie a Mare Fuori, Giacomo Giorgio riesce ad essere ancora lo stesso bambino di sei anni che sogna un giorno di fare l’attore, ispirandosi a grandi attori come Daniel Day-Lewis, sottolineando che: “Se tu vuoi diventare grande, devi trarre ispirazione dai grandi”.

Al termine dell’incontro, Giacomo finalmente risponde alla domanda più attesa dai fan sulla/morte-ritorno di Ciro nella serie: “Mare fuori ha un percorso, con il suo inizio e la sua fine. Ciro è una colonna della serie, lo rivedrete nella quarta stagione, ma in una forma diversa, più simile a un ricordo. Spero che vorrete vedere altri miei nuovi progetti, salutando così questa serie che mi ha accompagnato finora”.