L’Esercito alla “1000 Miglia”  con due vetture. La Lancia Aprilia Berlina del 1939 è guidata da Claudia Conte e Guido Meda

L’Esercito alla “1000 Miglia”  con due vetture. La Lancia Aprilia Berlina del 1939 sarà guidata da Claudia

Conte e Guido Meda

È iniziata la ‘1000 Miglia”, storica manifestazione automobilistica che vede anche l’Esercito partecipare in

forma non competitiva con due equipaggi a bordo di


modelli di auto provenienti dal Museo Storico della Motorizzazione Militare. La Forza Armata, che partecipa

dal 2004 alla “1000 Miglia”, in questa edizione si presenta con una sorpresa. Oltre all’equipaggio dell’A.R.

51 formato da militari, ne verrà schierato uno composto da ospiti speciali: la conduttrice e scrittrice Claudia

Conte e il giornalista sportivo Guido Meda.

“Sono entusiasta di percorrere la “corsa più bella del mondo” con l’Esercito Italiano. Dobbiamo proteggere

l’heritage 1000 Miglia, sinonimo di Made in Italy di eccellenza a livello internazionale. Attraverso questo

viaggio senza tempo è possibile apprezzare ancora di più la bellezza della nostra Italia e farlo a bordo di

un’auto storica dell’Esercito è ancora più emozionante. La Forza Armata, volto rassicurante dello Stato, è

sempre accanto a noi con i suoi valori e le sue tradizioni, anche attraverso la partecipazione a questa storica

gara” così Claudia Conte commenta la sua prima 1000 Miglia che quest’anno vedrà la partecipazione di oltre 400 autovetture d’epoca che percorreranno i 2180 km articolati in 5 tappe. La città di Brescia, come da tradizione, ospiterà la partenza e l’arrivo dell’evento, mentre lungo il tragitto verranno effettuate delle soste nelle città di Cervia-Milano Marittima, Roma, Parma, Milano e dei passaggi in altri comuni del Nord e Centro Italia.
L’Esercito, al fine di valorizzare le tradizioni storiche della motorizzazione militare, prenderà parte con la Fiat “Campagnola” del 1951, nella versione “Autovettura da ricognizione 1951 (A.R. 51) e la Lancia Aprilia Berlina 2^ serie del 1939, disegnata proprio per la Mille Miglia,
e utilizzata soprattutto presso i Comandi d’Armata e da Ufficiali dello Stato Maggiore.