Morto Francesco Nuti, addio ad uno dei più grandi e geniali interpreti del cinema d’oro

Lutto nel cinema, è morto Francesco Nuti. Aveva 68 anni, era malato da tempo

FIRENZE. Lutto nel mondo del cinema. È morto a Roma l’attore Francesco Nuti: aveva 68 anni ed era malato

da tempo.

A 68 anni è morto Francesco Nuti. L’attore toscano si è spento a Roma la mattina di lunedì 12 giugno. Il triste annuncio è stato dato dalla famiglia Ginevra e confermato dalla famiglia. Da tempo il volto di ‘Tutta colpa del paradiso’ soffriva delle terribili conseguenze di un incidente.

È morto Francesco Nuti

L’amato attore toscano Francesco Nuti si è spento a 68 anni a Roma. L’annuncio è stato dato dalla figlia Ginevra che insieme alla famiglia ha ringraziato tutti i medici che fino all’ultimo hanno assistito il volto di ‘Madonna che silenzio c’è stasera’, in particolare il personale di Villa Verde della Capitale.

morto francesco nuti

Francesco Nuti è morto a 68 anni. In questo scatto vediamo l’attore sul set di ‘Madonna che silenzio c’è stasera’

Per il momento non è dato conoscere la data e il luogo presso il quale si terranno i funerali. Come riporta ‘Fanpage’, la famiglia ha chiesto un rispettoso silenzio per poter vivere il dolore nella totale riservatezza.

L’incidente del 2006

Verso la fine degli anni ’90 Francesco Nuti precipitò in una spirale di insoddisfazione per via degli scarsi successi al botteghino dei suoi film con i quali non riusciva a replicare il picco di celebrità degli anni ’80.

Per questo cadde in una forte depressione che lo portò anche all’alcolismo. Tutto precipitò il 3 settembre 2006, quando l’attore cadde violentemente dalle scale nella sua abitazione a Roma. Francesco Nuti fu trasportato al Policlinico Umberto I con un grave ematoma cranico per il quale fu operato d’urgenza. L’attore entrò in coma per quattro mesi.

Una volta uscito dal coma fu trasportato alla clinica Versilia di Lido Di Camaiore per un percorso di riabilitazione neuromotoria. Nel 2009 tornò a casa, ma da quel momento visse in condizioni di non autosufficienza.

I film più amati

Francesco Nuti esordì al cinema con ‘Ad ovest di Paperino’ (1981) di Alessandro Benvenuti, ma le sue straordinarie doti di attore vennero fuori con ‘Madonna che silenzio c’è stasera’ di Maurizio Ponzi (1982), in cui interpretava un giovane smarrito in cerca di lavoro e alla costante ricerca del padre morto in una fabbrica.

Il suo esordio come regista arrivò nel 1985 con ‘Casablanca, Casablanca’, ma memorabile fu il suo ‘Tutta colpa del paradiso’ dello stesso anno dove recitò al fianco di Ornella Muti. Negli anni ’80 firmò anche ‘Caruso Pascoski (di padre polacco)’ nel quale interpretò il protagonista accanto a Ricky Tognazzi.

Il suo ultimo film come interprete è stato ‘Concorso di colpa’, uscito nelle sale nel 2005 con la regia di Claudio Fragasso e nel quale vestiva i panni dell’ispettore Francesco De Bernardi che indagava sul caso Moro.