PalcoscenicoAmoreMio XVI RASSEGNA TEATRALE ACCADEMIA VESUVIANA DEL TEATRO E CINEMA DI GIANNI SALLUSTRO Napoli e Pompei

“PalcoscenicoAmoreMio” è la rassegna teatrale itinerante a cura dell’Accademia Vesuviana del Teatro e Cinema in collaborazione con la Talentum Production di Marcello Radano e il Teatro Instabile Napoli diretto da Gianni Sallustro che quest’anno giunge alla sua sedicesima edizione, in scena finoal 21 luglio 2023 al Teatro Instabile Napoli eal Teatro Di Costanzo Mattiello di Pompei.

“PalcoscenicoAmoreMio” – dice Gianni Sallustro attore, regista e direttore artistico dell’Accademia Vesuviana del Teatro e Cinema – vuole sottolineare l’amore per il palcoscenico, luogo in cui oltre ad esprimere la propria arte, si impara a conoscere se stessi e il mondo con un’intensità e una verità differente. Tutto ciò ci permette di fare i conti con le pulsioni che caratterizzano l’essere umano, con vizi, debolezze e ritrosie. La rassegna suggella un anno di intensa attività in cui abbiamo prodotto tantissimi spettacoli, film e serie web.

 Venerdì 7 luglio e Sabato 8 luglio 2023 alle ore 20,30 al Teatro Instabile Napoli va in scena Le felicissime peripezie amorose di Pullecenella Citrulo” di Gianni Sallustro.

Un felice, dinoccolato, camaleontico ed esilarante Pulcinella ama Colombina, ma la giovane confessa al

promesso sposo di aver concesso la mano anche a Vincenzo Carnevale. Colombina, avendo scoperto di

essere una semplice pedina nelle mani di due contendenti, decide di vendicarsi e, aiutata dalla “sciantosa” Assuntina, fa innamorare di sé l’ignaro Pulcinella. Ma delle due provocanti donzelle si innamora anche il

“Guappo” Gennarino Cataclisma che, avendo in Pulcinella un rivale, decide di ucciderlo. Fingendosi morto

Pulcinella convince Gennarino di essere stato ucciso con il solo sguardo. Per conquistare Assuntina,

Gennarino, le regala un bellissimo anello con un brillante. Poco dopo, mentre Carnevale è a pranzo con

Colombina si “strafoca” e muore per indigestione. Musicato, com’è nella tradizione del teatro popolare

napoletano, il funerale di Carnevale comprende divertenti orazioni ed un “corteo” con le candele. Giunto

all’inferno, Carnevale, tenta ancora di ostacolare il matrimonio tra Pulcinella e Colombina, chiedendo

l’intervento del diavolo Farfariello, del gallo Chirichichiò e della gallina Cicerenella. Finale spumeggiante

con tanto di ballo e di attori in mezzo al pubblico.

Si prosegue venerdì 14 luglio al teatro Di Costanzo Mattiello a Pompei alle ore 20.30 con “Due mariti

imbroglioni” di Gianni Sallustro. Napoli 1920. Pasquale Corella è un attore che ha deciso di impartire

lezioni di recitazione per sbarcare il lunario. Lui che ha sempre vissuto nel lusso più sfrenato ora si ritrova a

dover affrontare quella crisi che colpì tante famiglie napoletane all’indomani del primo conflitto mondiale.

Tantissimi sono gli intrecci amorosi che si diramano nel momento in cui Pasquale incontra dopo tanti anni

lo scaltro amico Felice, anche lui attore, I due incominceranno a rivivere i fasti giovanili a dispetto delle

rispettive mogli, Teresa e Concetta. Nei loro intrighi saranno coinvolti numerosi personaggi come

l’esilarante Marchesa Anastasia Zoccola, lo “sfacciato” Celestino e la “ruspante” Cerasella.

Sabato 15 luglio al teatro Di Costanzo Mattiello a Pompei alle ore 20.30 è la volta di “Tradimenti imperfetti” di S. Fayad e la regia di Gianni Sallustro.

Una storia intrigata dove la comicità delle battute, dei doppi sensi e delle situazioni estremamente esilaranti

accompagnano il pubblico al divertimento dal primo all’ultimo minuto con un ritmo incalzante, dove

humor e napoletanità la fanno da padrona. E’ un crescendo di situazioni comiche e momenti esilaranti.

Mariano, il titolare dell’agenzia investigativa “Fiat Lux”, Strozzner e i suoi più stretti collaboratori, danno vita

a una lunga serie di equivoci. Strozzner ne combina di tutti i colori e il povero Mariano si trova in situazioni

strane e intrecciate. Mariano lavora in casa e vive con sua sorella Caterina che vorrebbe vederlo sposato.

Con una rivelazione sconvolgente una persona cambierà la vita di Mariano.

Chiude la rassegna martedì 18 luglio, mercoledì 19 luglio, giovedì 20 luglio e venerdì 21 luglio alle ore 20.30 “Il berretto a sognagli” di Pirandello.

Lo spettacolo inaugurerà la stagione estiva “InstabilEstate” che si terrà al Teatro Instabile Napoli da agosto a

settembre 2023. Lo spettacolo sarà messo in scena a puntate. Il 18 luglio sarà messo in scena il I atto,

mentre il giorno successivo 19 luglio, si darà appuntamento al pubblico per il II atto. Si replicherà il 20 e 21

luglio 2023. I protagonisti dello spettacolo sono: Tommaso Sepe, Francesca Fusaro, Vincenza Granato,

Nancy Pia De Simone, Carlo Paolo Sepe, Davide Cariello, Noemi Iovino, Roberta Porricelli, Antonella

Montanino, Rosa Vanese, Emanuela Guarino, Alessandro Cariello, Maria Crispo, Martina Rauccio, Sara

Ciccone, Alessandro Ammendola, Giuseppina Auricchio, Francesco Pio Cozzolino, Alfredo Liquori, Gabriella

Perillo, Luigi Guerra, Salvatore Ciro Tufano, Mattia Testa, Tommaso Rainone, Martina Pia De Vivo.

L’ingresso agli spettacoli è gratuito.