Roberto Chevalier è  Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana

Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Un grande riconoscimento per Roberto Chavelier , attore , doppiatore, direttore di doppiaggio, dialoghista, è arrivato dal Colle. 

Chavelier ha ricevuto dalle mani del segretario Generale della Presidenza della Repubblica Ugo Zampetto l’onoreficenza  di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

“Sono onorato e commosso” , è il suo commento- per questa onoreficenza , che testimonia l’attenzione e la sensibilità del nostro presidente verso le eccellenze del nostro paese!”.

Un momento d’oro , per la voce di Tom Cruise e Tom Hanks , e direttore del doppiaggio per tv e cinema . 

La sua direzione del doppiaggio Italiano da’ forte contributo al successo di Saw X sempre forte al botteghino . 

Recentemente Roberto Chavelier ha dichiarato in un’intervista: “ho ricevuto 36 premi: tutti mi hanno gratificato, soprattutto quelli vinti a ‘Voci nell’ombra’ per Truman Capote- a sangue freddo di Bennett Miller, Top Gun: Maverick di Jhon Kosinski. E i due nastri d’argento per aver doppiato Erik Bogosian in Talk Radio e Tom Cruise in Magnolia”. 

Adesso un’onoreficenza di tale spessore e importanza vanno a consacrare arte , personalità , carriera e umanità di un grande nome del cinema e del doppiaggio come Roberto Chevalier . 

Approfondimento

Attivo sin da bambino nel cinema e soprattutto in televisione, a 9 anni diede la voce a Lucky nel lungometraggio della Walt Disney La carica dei 101 e a 13 anni divenne noto al grande pubblico impersonando il giovane David Copperfield nell’omonimo sceneggiato televisivo della Rai.

Ha doppiato molti attori internazionali, oltre al già citato Tom Cruise ci sono, Tom Hanks, Andy García, Dennis Quaid, John Travolta, Kurt Russell e molti altri.

Nel 1986, con il doppiaggio di Top Gun, Chevalier incominciò a doppiare Tom Cruise.

Chevalier è anche direttore del doppiaggio e dialoghista delle serie tv e ha partecipato, come attore, alla terza e alla quarta stagione di Distretto di polizia.

È stato direttore di doppiaggio di circa 100 film.

Nel luglio 2006 ha vinto il premio Leggio d’oro per la miglior interpretazione maschile dell’anno per il doppiaggio di Tom Hanks ne Il codice Da Vinci.